A GRANDE RICHIESTA... TEATRO DEI PICCOLI!

 

Proponiamo anche quest'anno la rassegna teatrale dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie; grazie alla grande sensibilità della direzione artistica di Acqualta Teatro ed alla collaborazione con Pro Loco, cercando di fare sempre meglio, vogliamo continuare a creare occasioni per avvicinare i piccoli spettatori e le loro famiglie a questa forma d'arte.

 

Il teatro ha la capacità di sviluppare la fantasia, stimolare l'osservazione, lo spirito critico e la cooperazione con gli altri.

 

Ecco tutti gli appuntamenti, la domenica aperti a tutti, grandi piccoli, mamme papà e nonni, il lunedì riservato alle scuole.

Vi aspettiamo numerosi!!! 

Ci trovate presso  Sala San Giorgio in Piazza Castello a Noale (VE)

Tutti gli spettacoli della domenica iniziano alle ore 17.00, la biglietteria apre alle 16.30, non è necessaria la prenotazione.

DOMENICA 8 DICEMBRE 2019

 

"QUESTO NATALE MI SONO PERSO UNA RENNA"

Spettacolo di magia

Mago J

 

Questo Natale il Mago J ha combinato un bel pasticcio. Babbo Natale gli aveva affidato le renne, ma lui, sbadato, se ne è persa una. Riuscirà con l'aiuto dei bambini a ritrovare la renna mancante?
Le prove e gli esperimenti per rintracciare la renna lo impegneranno per tutta la durata dello spettacolo. Per fortuna ci sono tanti piccoli aiutanti tra il pubblico che saranno sempre coinvolti per gli esilaranti esperimenti di questo originale spettacolo natalizio di magia per bambini.

Da qui inizia la ricerca della renna perduta, tra animali immaginari e bacchette magiche, palloncini ribelli e ricette improbabili, travestimenti e pasticci, scoprendo che i bambini sono più maghi del Mago J. Il pubblico diventa così protagonista di uno spettacolo coinvolgente, originale e divertente.

Lo spettacolo invita i Bambini a giocare con la magia e l'inaspettato.

 

www.magoj.it

DOMENICA 12 GENNAIO 2020

"LA PRINCIPESSA CAPRICCIO"

spettacolo di narrazione e musica dal vivo
con Matteo Curatella e Francesca Zoccarato
regia di Dadde Visconti

Nube di capriccite adultifero-infantilesca si è abbattuta sulla città-STOP
Situazione Preoccupante, Perniciosa, Pericolosa-STOP
Si prega trovare favola con la P per salvare il salvabile-STOP
Si consiglia: Principessa Capriccio-STOP

C’era una volta un Re che amava le piante grasse, una Regina che amava ascoltare la musica a pieno volume, dei servitori che lavoravano con i tappi nelle orecchie a causa della musica e i guanti per non pungersi con le spine delle piante grasse e c’era la Pincipessina, tanto bella quanto capricciosa: era la campionessa mondiale, primatista straordinaria, inventrice suprema di eccezionali capricci! Al reame non c’era più pace, finché arrivò un istitutore, un tipo bizzarro che non si separava mai dal suo strano retino…

Una storia di amicizia e di crescita, dove gli adulti mostrano le proprie fragilità e i bambini imparano da queste ad essere migliori.

francescazoccarato5.wixsite.com

DOMENICA 9 FEBBRAIO 2020

 

“ROCLO' - IL CIRCO SEGRETO DEGLI OGGETTI ABBANDONATI"
clownerie e musica dal vivo
Claudio e Consuelo

regia di Giorgio Boccassi

Un mucchio di spazzatura, capitato non si capisce come a ingombrare la scena dello spettacolo; la spazzatura (i roclò) che torna a una nuova vita ispirando imprevedibili storie; giocoleria che si intreccia  indissolubilmente alle parole, alle rime, al ritmo, alla musica.

Due personaggi clowneschi che nella loro comica apparente confusione riconducono il mucchio a un imprevedibile ordine, creando dal caos una stanza in cui gli oggetti protagonisti delle storie finiscono in bella mostra sugli scaffali, senza che del mucchio di spazzatura iniziale nulla sia tolto o aggiunto.

Abilità, musica e parole volano e viaggiano, proprio come gli oggetti della discarica, su un tappeto fiabesco per porgere ai bambini e non solo a loro, importanti ma leggeri messaggi, primo fra tutti l'esortazione a vincere la sindrome del consumismo, l'agente patogeno responsabile di inquinamenti ambientali e mentali. L'affascinante sorpresa che persuade a credere che ci si possa riuscire è il continuo rinnovarsi di vicende improbabili e poetiche, che hanno per protagoniste cose quotidiane apparentemente noiose e banali, mentre volano o suonano come se fossero nate per stare in un'orchestra o in un circo.

Uno spettacolo leggero, allegro e sognante, in cui il ritmo dei testi e delle musiche si intreccia e sostiene giocolerie, comicità e abilità, portando dei contenuti e dei sottotesti in modo semplice e avvincente senza banalità.

www.claudioeconsuelo.it

DOMENICA 8 MARZO 2020


"L'ANATRA E LA MORTE"
Burattini e disegni di sabbia
Teatrino A Due Pollici


Lo spettacolo, liberamente ispirato al libro di Wolf Erlbruch, “L’anatra, la morte e il tulipano”, tratta con leggerezza e poesia le grandi questioni della vita e della morte, attraverso lo sguardo di un animale semplice e apparentemente marginale come un’anatra.
Grazie alla fusione del linguaggio dei burattini a guanto con quello della sand art, la storia viene raccontata seguendo due livelli narrativi, il primo è quello della realtà, dello scorrere del tempo e del passaggio dalla vita alla morte, il secondo, reso con i disegni di sabbia, evoca il mistero che c’è dietro alle cose, le paure, i pensieri, il mondo immateriale e l’aldilà.
Tutta la storia è incentrata sulla presa di coscienza da parte dell’anatra della sua morte che da ombra immateriale diventa prima figura tangibile e premuroso angelo custode poi compagna dell’ultimo viaggio.

Il mistero della nascita e della morte si fondono nelle ultime parole dell’anatra, come a sottolineare che la morte fa parte della nostra esistenza fin dal momento in cui veniamo al mondo e la consapevolezza di questo aiuta a sentirci meno soli e ad esorcizzare anche le paure più grandi.

www.teatrinoaduepollici.it

© 2014-2019 by Talentree

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon